Stanze 2013

Stanze di Teatro in Carcere 2013

CARTELLONE DI TEATRO CARCERE IN EMILIA ROMAGNA
QUADERNI DI TEATRO CARCERE
CROCEVIE FRA TEATRO E CARCERE

A cura del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna
in collaborazione con le Case circondariali di Bologna, Ferrara, Forlì, Reggio Emilia, la Casa di reclusione di Castelfranco Emilia e gli Istituti penitenziari di Parma
con il sostegno della Regione Emilia-Romagna
con il patrocinio del PRAP (Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria) Emilia Romagna e del Dipartimento delle Arti – Alma Mater Studiorum Università di Bologna
e con la collaborazione di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione ATER Formazione, Osservatorio dello Spettacolo – Regione Emilia-Romagna, CSV Centro Servizi Volontariato di Ferrara, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Istituzione G.F. Minguzzi della Provincia di Bologna

La terza edizione delle Stanze di Teatro in Carcere si articola in tre capitoli, che ben sintetizzano le direzioni di lavoro inaugurate nelle due annualità precedenti e ne raccolgono gli esiti.

Le “stanze” del carcere abitate dal teatro, dopo aver indicato in senso lato i diversi momenti di interferenza creativa fra dimensione ristretta, attività artistica e trattamento educativo, diventano concretamente i luoghi all’interno dei quali accogliere e guidare il pubblico del CARTELLONE DI TEATRO CARCERE. Una inedita “rassegna” di spettacoli, studi, prove aperte, dimostrazioni di lavoro che si snoda fra le carceri della Regione mettendo al centro l’esperienza di avvicinamento e conoscenza dello spettatore.
Sei appuntamenti che rappresentano gli esiti più o meno formalizzati delle attività laboratoriali portate avanti dai soci del Coordinamento, con metodologie e approcci artistici differenti che spaziano dalla drammaturgia d’attore al teatro di figura, dal teatro partecipativo alla scrittura creativa.

Il secondo capitolo del progetto è dedicato alla presentazione del volume Mappe ristrette, che inaugura la collana QUADERNI DI TEATRO CARCERE. La pubblicazione raccoglie i materiali prodotti nell’ambito delle Stanze di Teatro in Carcere 2011 e 2012, in particolare i Dialoghi teatrali e le Lectio del 2011 e il Seminario sulla valutazione degli interventi formativi del 2012. Sono presenti contributi di Patrizio Bianchi, Paolo Billi, Carla Brezzo, Desi Bruno, Gherardo Colombo, Marco Dallari, Marco De Marinis, Piergiorgio Giacchè, Elisabetta Laganà, Giulia Innocenti Malini, Maria Longo, Francesco Maisto, Alessandro Margara, Massimo Marino, Vito Martiello, Armando Punzo, Piergiorgio Reggio, Armando Reho, Giuliano Scabia, Antonio Taormina, Stefano Tè, Cristina Valenti. Completano il volume un percorso per immagini e due copioni di spettacoli elaborati dagli attori detenuti.
A Parma, Modena, Ferrara, Bologna e Forlì, le presentazioni saranno l’occasione per divulgare le mappe al di fuori dei territori ristretti ai quali si riferiscono, contribuendo a emancipare finalmente il Teatro Carcere dalle pure rivendicazioni di esistenza per porlo, come merita, al centro del dibattito teatrale e culturale contemporaneo.

Il terzo capitolo delle Stanze registra il PROLOGO di un progetto che sarà sviluppato nel 2014.
Si tratta di un incontro aperto, fra rappresentanti delle istituzioni, operatori e artisti, realizzato a Modena grazie alla collaborazione con Ert. Una riflessione sul “Che fare?”, che si è proposta di interpretare la fase di raggiunta maturità del Teatro Carcere, ponendo le basi per un prossimo progetto dal titolo CROCEVIE: ovvero incroci di sguardi e di esperienze fra registi, attori detenuti e spettatori al di fuori delle “nicchie” normalmente aperte in modo occasionale negli spazi in cui si programma teatro.
C.V.

Downloads

Brochure

Audio

Trasmissione-Via-Emilia-numero-195-del-30-10-13-Radio-Bruno.mp3
Radio Bruno mercoledì 30 ottobre 2013
Trasmissione radiofonica Via Emilia, fatti e notizie dalla Regione con Massimo MezzettiAssessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Teresa Marzocchi - Assessore alle Politiche sociali della Regione Emilia-Romagna e con il Regista Paolo Billi – Presidente del Coordinamento Teatro Carcere

Sette contro Tebe|primo studio

LIBERI DENTRO – Il Teatro in Carcere: la libertà dei detenuti passa per la riscoperta di loro stessi

Il viaggio attraverso un’esperienza, la rassegna “Stanze di teatro in carcere” giunta al terzo anno, che racconta del lavoro di tante associazioni ch insieme alla Regione lavorano per la crescita personale dei detenuti e il loro reinserimento sociale. A cura di  Ermanno Muolo – Vista da vicino