Stanze 2016-2018

 

Stanze di Teatro in Carcere 2016-2018

Il progetto triennale STANZE DI TEATRO CARCERE 2016-2018 ha per titolo “LE PATAFISICHE” e ha al centro un tema comune che vedrà coinvolte otto carceri della regione: Le patafisiche, dedicato all’opera di Alfred Jarry e alle correnti artistiche, filosofiche, metafisiche che ne sono derivate.

Il progetto si articola nel 2016 in attività laboratoriali presso gli Istituti Penitenziari di Bologna, Modena, Castelfranco, Parma, Modena, Reggio Emilia, Ferrara e Forlì con laboratori e prove aperte.
Nel 2017, dopo una fase di laboratori che vede coinvolti oltre agli Istituti penitenziari elencati, la Casa Circondariale di Ravenna, con il recente ingresso dell’Associazione Lady Godiva nel Coordinamento, è prevista la presentazione degli spettacoli conclusivi tra giugno e settembre 2017.

Le attività prevedono per tutto il triennio un diffuso coinvolgimento di classi di studenti di Istituti Scolastici Superiori e Conservatori, integrate nel percorso formativo sul piano teatrale e musicale.
L’universo di Jarry, infatti, permette di esplorare un vasto panorama di rimandi storici, artistici e letterari, oltre che teatrali. L’opera di Jarry, nata per il teatro dei burattini, ha ispirato intere generazioni di artisti e teorici del teatro, da Antonin Artaud a Peter Brook, dal surrealismo al teatro dell’assurdo e fino alle neoavanguardie.
Inoltre la patafisica, definita da Jarry come “scienza delle soluzioni immaginarie”, ha dato luogo a infinite declinazioni, riproponendosi in età e contesti differenti come una scienza parallela in grado di contraddire il sapere ufficiale proiettandosi in un universo supplementare rispetto a quello conosciuto.

La terza annualità, 2018, si concentrerà sulla circuitazione degli spettacoli realizzati.

Parallelamente alle attività laboratoriali e di spettacolo è prevista nel triennio un’intensa attività di diffusione e promozione dei progetti del Coordinamento sia all’interno sia all’esterno delle carceri, con la circuitazione degli spettacoli in repertorio, la produzione culturale ed editoriale, attraverso incontri, tavole rotonde, presentazioni della rivista “Quaderni di Teatro Carcere” e proiezione dei materiali di documentazione filmica realizzati.

PER INFO:
info@teatrocarcere-emiliaromagna.it
+39 051 0455830 – +39 333 1739550